.
Annunci online

ilblogdellacosa Le cose hanno un fascino misterioso
Altri 2 da leggere e rileggere
post pubblicato in Diario, il 26 febbraio 2011


Sarà la vecchiaia: ne ho dimenticati due di libri da leggere e rileggere e mi tocca integrare.

Jorge Luis Borges: Ficciones. Quasi tutti racconti memorabili. La lotteria, la biblioteca di babele, i sentieri dei giardini che si intersecano (cito a memoria) eccetera eccetera. Memorabile però l'ultimo racconto in cui si teorizza che la vera incarnazione di Cristo è Giuda e non Gesù... Quello che proprio mi piace di Borges è la sua capacità di condensare tante idee in poche righe e di aprire prospettive mostrando percorsi dove il lettore può avviarsi e perdersi da solo.

George Perec: La vita. Istruzioni per l'uso. C'è tanta di quella roba da fare spavento. Perec riscostruisce una comunità, un pezzo di città ma non come una mappa, piuttosto come un pezzo di vita vissuta. Ogni tanto sento la voglia di tornare a guardarci dentro, a perdermi nella realtà parallela del romanzesco, è un Balzac del 900, quello che con la Comedie Humaine vuole scostruire dentro la letteratura uno specchio che rifletta personaggi della vita reale. Non so se Perec voglia ripetere il mondo reale o voglia crearne uno indipendente, una realtà virtuale autosufficiente: sicuramente intriga.
Sfoglia gennaio        marzo